Benvenuti nel sito. ADR Concilmed augura a tutti gli utenti ed ai visitatori buona navigazione.
ADR Concilmed è abilitata dal Ministero della Giustizia a gestire procedure di mediazione
E', altresì, accreditata a tenere corsi di formazione ai sensi del D.M. 180/2010
ADR Concilmed è iscritta al n. 16 del Registro degli Organismi presso il Ministero della Giustizia
ADR Concilmed è iscritta al n. 28 dell'Elenco Enti Formatori presso il Ministero della Giustizia
 
 
Email:   Password:  
 
 
 
 
 
 
Dettaglio articolo
PER I GIUDICI DI PACE
Ingrandisci

ADR   Concilmed                

                                                          

 

Agli On.li Sigg. Coordinatori

                                                                                  Dei Giudici di Pace

 

                                                                                  Agli On.li Sigg.

                                                                                  Giudici di Pace in materia penale

                                                                                 

 

 

 

 

 
OGGETTO: Proposta di convenzione
 
 
 
 

Con la presente il sottoscritto Avv. Vincenzo Ferrò, nella qualità di Presidente di ADR Concilmed, Organismo riconosciuto dal Ministero della Giustizia, iscritto al n. 16 del Registro degli Organismi deputati a gestire tentativi di conciliazione istituito presso il Ministero della Giustizia, si pregia di comunicarLe che ADR Concilmed opera attivamente sul territorio con l’impiego di una forza professionale di altissima qualità, adeguatamente formata e regolarmente accreditata presso il Ministero.

 

ADR Concilmed si occupa della gestione di tentativi di conciliazione in materia societaria, civile, commerciale e, nell’ambito di quanto statuito dal Legislatore, è abilitata a gestire tentativi di mediazione in sede penale per quanto afferisce i reati perseguibili a querela.

 

In tale ottica si sottolinea che il decreto legislativo 28/08/2000, n. 274, recante "Disposizioni sulla competenza penale del Giudice di pace, a norma dell'art. 4 della L. 24/11/99, n. 468", sancisce la competenza penale del Giudice di Pace per determinati reati e prevede, all'art. 29, che, quando il reato è perseguibile a querela, il giudice promuove la conciliazione /endoprocessuale) tra le parti; in tal caso, qualora sia utile per favorire la conciliazione, il Giudice può rinviare l'udienza per un periodo non superiore a due mesi e, ove occorra, può avvalersi anche dell'attività di mediazione di centri e strutture pubbliche o private presenti sul territorio.

 

Operando in tale logica normativa, il Legislatore ha inteso perseguire due diverse finalità, assumenti, entrambe, una valenza socio-giuridica di notevole rilevanza, essendo, la prima, volta allo snellimento processuale tramite l’adozione di un semplice strumento deflativo del contenzioso e, contestualmente, volto alla “pacificazione” delle parti al di fuori dell’ambito di un contenzioso che, qualora protratto, tende inevitabilmente all’esasperazione del conflitto.

 

Pertanto si può pacificamente asserire che il procedimento di mediazione penale stragiudiziale, esperito da un Organismo altamente qualificato, giuridicamente riconosciuto, logisticamente dotato di professionisti idoneamente formati, può assumere alta rilevanza nei procedimenti penali per reati perseguibili a querela, configurandosi quale valido strumento per il Magistrato che, ravvisandone la possibilità e/o l’opportunità, ritenga il conflitto componibile in una sede svincolata dai rigidi legami procedurali e, operando in un’ottica di economia processuale, si proponga come “fautore di pace” mediante l’impiego di un Organo suo “ausiliario”.

  

In tale congerie, stanti tali brevi premesse, il sottoscritto si pregia di proporre alla Sua cortese attenzione l’esame di una proposta di convenzione tra l’Ufficio del Giudice di Pace e l’Organismo che il sottoscritto rappresenta, volta alla gestione di tentativi di conciliazione / procedure di mediazione, ai sensi dell’art. 29 D.Lgs. 274/00, da effettuarsi in una sede all’uopo deputata presso l’Ufficio del Giudice di Pace.

 

I tentativi di conciliazione verranno autonomamente proposti alle parti in giudizio dal singolo Magistrato, il quale, qualora ne ravvisi l'opportunità e/o la necessità, ne demanderà la gestione ad ADR Concilmed; questa, a sua volta, si obbliga ad accettare tutti gli incarichi che le verranno conferiti e a gestirli sulla scorta del proprio Regolamento, già approvato dal Ministero della Giustizia, con l’impiego del proprio personale amministrativo.

 

L’Ufficio del Giudice di Pace renderà disponibili, a titolo gratuito, i locali individuati dal Sig. Coordinatore, al fine di esperire e gestire le procedure di conciliazione.

 

Nessun onere economico è a carico dell’Ufficio del Giudice di Pace, essendo le spese di procedura poste ad esclusivo carico delle parti sulla scorta del Tariffario di ADR Concilmed, già approvato dal Ministero della Giustizia.

 

Il Coordinatore dei Giudici di Pace fisserà il calendario degli incontri di conciliazione, diffondendo e comunicando ai Giudici di Pace dallo stesso coordinati, i termini della stipulanda convenzione.

 

L’organismo da me presieduto è disponibile ad un incontro finalizzato ad una più completa e dettagliata illustrazione del progetto, pertanto si pregia di richiederLe un incontro che può essere programmato telefonicamente al numero 081-2395736, o a mezzo fax al numero 081-5934834, oppure tramite posta elettronica al seguente indirizzo:
 
info@adr-concilmed.it (cliccare sull’indirizzo).

 

In attesa di un Suo gradito riscontro, si coglie l’occasione per porgerLe

 

                                  Distinti saluti

 

                                                                                              Avv. Vincenzo Ferrò

 

 

 
 


 
 Foto Gallery
 
 News
PER I GIUDICI di PACE
ADR Concilmed è disponibile alla gestione di tentativi di conciliazione in materia penale nei casi prvisti dall'Art. 5 comma 2 del D.Lgs. 28/2010, nonchè dall'Art. 29 4° comma del DECRETO LEGISLATIVO 28 agosto 2000 n. 274
23/02/2008
FORMAZIONE
ADR Concilmed è accreditata presso il Ministero della Giustizia a tenere i corsi di formazione previsti dall'art. 4 comma 4 del D.M. 23 luglio 204 n. 222 in ambito societario
18/03/2008
Registro degli Organismi di Conciliazione
ADR Concilmed è iscritta al n. 16 del Registro degli Organismi deputati a gestire tentativi di Conciliazione, con Decreto del 26.09.2007 emesso dal Direttore Generale del Ministero della Giustizia.
01/10/2007
Mediazione penale
Il D.Lgs. n. 274/00 prevede (art. 29) che, quando il reato è perseguibile a querela, il giudice di pace promuove la conciliazione tra le parti. In tal caso, può avvalersi anche dell'attività di mediazione di strutture pubbliche o private.
20/07/2007
Convenzioni
ADR Concilmed è disponibile alla stipula di convenzioni con Enti, Studi Professionali, Operatori del diritto per la gestione di tentativi di conciliazione
19/07/2007
 
In Evidenza
          Per comunicazioni urgenti, da effettuare anche al di fuori degli orari di lavoro indicati, è possibile contattare il seguente numero: 380-7511470
          Prontuario tariffe - SCARICA
 
 ADR Concilmed - Via G.B. Marino, 13/A - 80125 - Napoli (Na) - Italia
 Tel: 081-2395014 - Fax: 081-2397210 - Email: info.adrconcilmed@gmail.com - PEC: adrconcilmed@legalmail.it - P.IVA: 05804571213 - Codice Fiscale: 95086510633
CMS-solution powered by CyberNET